info@acustico.com   +39 0119206093
Acustico made in Italy

CORNER BASSTRAP

Il primo bass trap angolare di design
Il dispositivo Corner Basstrap è un assorbitore acustico professionale per basse frequenze, per la correzione della risposta in frequenza, destinato agli studi di registrazione e ai locali di ascolto musicale.
Gli assorbitori per basse frequenze spesso anche denominati bass traps (o in italiano trappole per bassi), svolgono la funzione di ridurre la persistenza di riflessioni sulla gamma dei bassi all’interno dei locali confinati, offrendo una migliore linearità della risposta sonora.
Corner Basstrap è concepito e sviluppato per realizzazioni di tipo hi-end in ambienti di elevato pregio e rappresenta l’alternativa professionale e di design ai comuni bass traps in materiale espanso. 
Il sistema costruttivo Corner Basstrap
Corner Basstrap è un sistema autoportante a piantana di tipo freestand costituito da un telaio strutturale in profili di acciaio, su cui sono alloggiati mediante aggancio magnetico, i pannelli fonoassorbenti a membrana rivestiti in tessuto ignifugo colorato.
Le funzionalità di assorbitore sulle basse frequenze vengono generate dalla superficie termolaminata dei pannelli in associazione con la cavità libera posteriore. 
Dimensioni Corner Basstrap come da schema allegato:

Peso: 33 Kg
Il sistema Corner Basstrap può essere realizzato in 200 differenti colorazioni di tessuto.

 

Il falso mito dei bass trap e dei corner trap in schiuma poliuretanica e similari



Chiunque operi professionalmente nel mondo dell’acustica applicata, sa bene cosa significhi gestire le onde sonore alle basse frequenze, si tratta in sostanza di forme di energia poderose quasi impossibili da imbrigliare.
La spiegazione è abbastanza semplice se pensiamo che la lunghezza di un fronte d'onda (λ) è data dalla formula λ =  dove (v) è la velocità di propagazione (che per il suono nell’aria è di 344 m/sec) ed (f) è la frequenza dell'onda.
Se ipotizziamo ad esempio una frequenza (f) di 100 Hz si ottiene un fronte d’onda lungo ben (3,44 mt !!) che porta ovviamente con se tutto il suo enorme carico di energia nello spostare l’aria.
Diventa quindi immediato capire che non basta una semplice spugnetta per frenare tutto ciò.
La soluzione quale è?
Funzionamento dei sistemi bass trap Ultrabass e Corner Basstrap
Nel tempo sono state sviluppate numerose tecnologie per la gestione delle basse frequenze.
I dispositivi di ultima generazione sviluppati da Acustico® si basano sul sistema delle lastre flottanti che prevede una membrana rigida collocata su un supporto cedevole, in grado di “ammortizzare” il fronte d’onda incidente (sistema Ultrabass®), oppure comprendono sistemi bass trap a cavità come nel caso dei sistemi Corner Basstrap e Ultrabass®, dal funzionamento un po’ più complesso, ma che prevedono in sostanza una interazione tra onda sonora in entrata e onda riflessa in uscita.
Da rilevazioni eseguiti su un campione cospicuo di installazioni si è inoltre constatato che anche il sistema Flutter Echo® configurato in posizione aperta produce un consistente contenimento dei bassi, riconducibile  - presumibilmente - al frazionamento del fronte d’onda in sotto onde di lunghezza minore, similmente a ciò che avviene con i prismi geometrici delle camere anecoiche.