info@acustico.com   +39 0119206093
Acustico made in Italy

Camere anecoiche ACUSTICO®

CAMERA ANECOICA … IL LUOGO DEL SILENZIO ASSOLUTO
Cosa sono, a che cosa servono e come sono fatte le camere anecoiche
Cominciamo con il dire che le camere anecoiche sono laboratori di misura e possono essere essenzialmente classificate in 2 grandi famiglie:

  1. Camere anecoiche per misurazioni in campo acustico;
  2. Camere anecoiche per misurazioni in campo elettromagnetico.

Acustico® cura la progettazione e la realizzazione di camere anecoiche, esclusivamente nel settore delle misurazioni acustiche.
La camera anecoica acustica è quindi un laboratorio dove è possibile eseguire dettagliate misurazioni e valutazioni su suoni e rumori provenienti da qualsiasi oggetto, sia esso un elettrodomestico, una automobile, un altoparlante, etc.
In un’epoca in cui il concetto di qualità ha pervaso ogni settore della produzione industriale, si comprende quanto sia importante l’analisi acustica, per individuare soluzioni costruttive che possano rendere un oggetto più silenzioso (ad es. un elettrodomestico), oppure sia necessario migliorare la qualità di emissione acustica di un oggetto (ed es. un altoparlante oppure un alzacristalli di un auto).
Inoltre, per una crescente categoria di prodotti da immettere sul mercato, è oggi previsto per legge che venga dichiarato il livello di rumorosità e la misurazione, nonché certificazione di tale livello di emissione sonora, può essere eseguita esclusivamente in ambienti acusticamente anecoici, che abbiano caratteristiche conformi alle normative della serie ISO 3740 (*), le cosiddette camere anecoiche
(*) Le caratteristiche costruttive e le prestazioni di una camera anecoica sono contenute nelle norme ISO 3740, in particolare 3746 per misure in Classe 2, 3744 per misure in Classe 1 e 3745 per misure in Classe 0.
Come ogni altra tipologia di laboratorio, è di primaria importanza la realizzazione di un ambiente asettico ed in campo acustico questa “asetticità” è data essenzialmente da 2 parametri:

  1. L’oggetto (che in questo caso viene denominato sorgente sonora) da sottoporre ad analisi acustica, deve essere misurato in modo univoco, non devono cioè coesistere altri rumori ambientali che contaminino il suono proveniente dall’oggetto (isolamento acustico totale).
  2. Il suono misurato non deve essere influenzato dalle caratteristiche di riflessione acustica dell’ambiente di prova (eliminazione delle superfici acusticamente riflettenti).

Le camere anecoiche sono pertanto progettate e realizzate sulla base di soluzioni costruttive che consentano di ottenere elevati livelli di fonoisolamento tra interno ed esterno, realizzando condizioni di silenzio quasi assoluto al suo interno, inoltre, al fine di ridurre ai minimi termini le riflessioni acustiche delle superfici interne, viene di norma previsto il totale rivestimento delle pareti, del soffitto e talvolta anche del pavimento, con materiali altamente fonoassorbenti, con conformazione acuminata, per rompere ed assorbire il fronte di onda acustica incidente.